Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

Ok

Cavolo Verza al kg

1,28 €
Cavolo verza, prezzo al kg
Grammatura:
Qtà:

ATTENZIONE questo è un prodotto fresco e può essere consegnato solo nelle province di: Grosseto, Livorno e Pisa. La consegna avverrà nei giorni di martedì e giovedì prossimi alla data di conferma ordine. Questi prodotti possono subire delle variazioni di peso e di conseguenza di prezzo. Il costo inserito è indicativo e potrebbe variare leggermente rispetto a quanto previsto. Il personale garantirà, tuttavia, la massima attenzione e accuratezza nella composizione della spesa.

  • In magazzino

Questa varietà di cavolo presenta foglie bollose e verdi, più scure e fibrose fuori, più chiare dentro. Di tutti i cavoli, rappresenta però il più semplice da coltivare e uno dei più resistenti al freddo, insieme al cavolo nero. Molto spesso, viene confusa con altre tipologie di cavoli, in particolare con il cavolo cappuccio.

E’ un alimento che ci ricorda la cucina povera ma è in realtà un alimento ricco perché una sola porzione di questo ortaggio ricopre buona parte del nostro fabbisogno di vitamina A, vitamina B6, vitamina C, vitamina K, folati e di minerali come il potassio e il manganese.

Questo cavolo, così come tutte le Brassicacee, se consumato con regolarità, è in grado di esercitare un effetto benefico sulla salute riducendo il rischio di malattie croniche, in particolare cardiovascolari, e di diversi tipi di tumore.

Prima di cuocere la verza è importante pulirla con cura in quanto tra le foglie grosse e globulose, è facile che rimanga della terra.

1) Tagliare la base dura e coriacea della verza. In questo modo, le foglie più esterne si staccheranno.

2) Prendere le foglie più grandi e inciderle nel mezzo per rimuoverne la parte più fibrosa. Questa potrà essere utilizzata per insaporire brodi e minestre e poi rimossa.

3) Sovrapporre le due metà delle foglie e tagliare a listarelle.

4) A questo punto, lavare sotto abbondante acqua corrente le foglie più esterne già tagliate per eliminare eventuali residui di terra. Le foglie più esterne e le relative parti coriacee, potranno essere utilizzate per la preparazione di zuppe e minestre in cui aggiungere patate e/o altre verdure.

5) Tagliare a metà la parte più interna ed eseguire dei tagli dall’apice verso la base.

6) Porre la verza così tagliata in abbondante acqua fredda per mantenerne la croccantezza. Questa parte della verza potrà essere utilizzata direttamente a crudo per la preparazione di insalate oppure saltata in padella con olio extra vergine di oliva e aglio. Si accosta bene a preparazioni con carne e mele.

998 Articoli

Riferimenti Specifici

Recensioni Recensioni (0)

Sulla base 0 recensioni - 0 1 2 3 4 0/5